youtube

Dettaglio edizione

Il tema dell’edizione 2021 sarà “Sentire. La vita sensoriale dei corpi”. Il tema della corporeità sarà dunque declinato a partire dalla sfera sensoriale, indagata non solo nella sua dimensione esperienziale, ma anche nella sua connotazione storica, sociale e politica. Il rapporto tra sensibilità e pensiero è uno dei grandi temi del pensiero occidentale. Hegel notava con interesse la curiosa duplicità del termine “senso”, che indica da un lato la materialità della sensazione, e dall’altra l’astrattezza del significato spirituale di un termine, di un’opera o di un’esperienza. Nel mondo contemporaneo, anche per via della diffusione delle nuove tecno- logie digitali, il rapporto tra sensibilità e razionalità si fa sempre più complesso, e la profonda interazione tra questi due aspetti della vita umana richiede uno sforzo di comprensione possibile solo grazie alla collaborazione tra diverse competenze. Parlare di “sensibilità” significa parlare di percezione, ma anche di emotività e di sentimenti, così come di costumi sociali e di abitudini civili. Per questa ragione il tema della sensibilità viene proposto come una via d’accesso estremamente fruttuosa a una riflessione a tutto tondo sul tema della corporeità.

Martedì

07/09

Cuneo ore 15:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Prima sessione seminariale

I sensi, il senso. Sensorialità e razionalità

La prima sessione della Summer School introdurrà il tema della sensorialità, mostrandone l’importanza all’interno della storia del pensiero e mettendo a tema il rapporto tra sensibilità e ragione. La sensibilità, in particolare, non è appannaggio esclusivo degli umani, ma è una dimensione che accomuna tutti i viventi. Indagare le diverse forme della vita sensoriale è un compito essenziale per comprendere la condizione del vivente.


Relatori:


Flavia Maffei (Università di Napoli "Federico II")

Emanuele Coccia (EHESS, Parigi)

Mercoledì

08/09

Cuneo ore 10:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Seconda sessione seminariale

I cinque sensi

Tre sessioni della Summer School CeSPeC 2021 saranno dedicate all’analisi dei cinque sensi, sia individualmente che nella loro relazione reciproca. La sensorialità non è una dimensione puramente naturale, ma ha una profonda impronta di carattere storico, e ad ogni epoca appartiene un diverso equilibrio tra i sensi. La storia della cultura è anche una storia della sensazione e delle sensazioni.


Relatori:


Michele Cometa (Università di Palermo)

Barbara Grespi (Università degli Studi di Milano)

Mercoledì

08/09

Cuneo ore 15:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Terza sessione seminariale

I cinque sensi II

Seconda sessione dedicata allo studio dei cinque sensi dal punto di vista teorico, storico e culturale. I contributi si concentrano sulla dimensione olfattiva, sulla relazione tra sensorialità e conoscenza e sull’uso di metafore sensoriali.


Relatori:


Lorenzo Marinucci (Università di Kyoto)

Anna Caterina Dalmasso (Università Statale di Milano)

Giovedì

09/09

Cuneo ore 10:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Quarta sessione seminariale

Frontiere giuridiche della sensibilità

La sensorialità pone numerose questioni di carattere pratico, oltre che teorico. La dimensione sensibile pone e continua a porre sfide di carattere giuridico, in particolare a partire dall’evoluzione delle tecnologie digitali e dalle sempre nuove possibilità di estendere e arricchire la nostra esperienza sensoriale.


Relatori:


Laura Corti (Università Campus Bio-Medico di Roma)

Michele Miravalle (Università di Torino)

Giovanni Torrente (Università di Torino)

Giovedì

09/09

Cuneo ore 15:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Quinta sessione seminariale

I cinque sensi III

Ultima sessione dedicata ai cinque sensi, con interventi dedicati alla sfera uditiva e al problema del gusto, o più generalmente dell’alimentazione.


Relatori:


Teresa Caporale (Università di Napoli "Federico II")

Elvira Di Bona (Università di Torino)

Venerdì

10/09

Cuneo ore 10:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal 5L

Sesta sessione seminariale

La sensazione come esperienza spirituale

Sin dalle origini della nostra cultura, l’opposizione tradizionale tra corpo e spirito tanto affermata quanto messa in discussione. In questa sessione verrà mostrata la stretta interrelazione tra dimensione spirituale e sfera corporea, con particolare accento sull’importanza della sensibilità.


Relatori:


Valentina Rosina (Università di Pavia)

Gemma Serrano (Collège des Bernardins – Paris)

Venerdì

10/09

Cuneo ore 15:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Workshop seminariale

A partire dal libro "Il Dio sensibile" (Neri Pozza 2021)


Relatori:


Mattia Lusetti (Università degli Studi di Roma "Tor Vergata")

Jacopo Francesco Mascoli (Università di Bari)

Siria Moschella (Università di Napoli "Federico II")

Francesco Vitali Rosati (Università di Torino)

Emanuele Dattilo (Filosofo e saggista)

Sabato

11/09

Cuneo ore 10:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Settima sessione seminariale

Piacere. Forme ed eccessi dell'edonismo contemporaneo

Parlare di sensazione significa anche parlare di piacere.  Eppure, proprio come la sensazione, anche il piacere non è un dato naturale e fisso, ma un’esperienza in continuo mutamento e sempre sottoposta a condizioni storiche e materiali di possibilità.


Relatori:


Davide Pilotto (Università di Torino)

Paolo Godani (Università di Macerata)

Sabato

11/09

Cuneo ore 15:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

Ottava sessione seminariale

Il dolore nella cultura occidentale

L’ultima sessione sarà dedicata al tema del dolore, punto centrale della riflessione occidentale sulla sfera sensibile. In particolare, il dolore è fonte inesauribile di interrogativi di carattere metafisico, morale, politico. La sessione affronterà il tema a partire da alcuni momenti rilevanti della storia del pensiero.


Relatori:


Antonio Lucci (Humboldt Universiät zu Berlin)

Sabato

11/09

Cuneo ore 21:00

Spazio Varco - via Carlo Pascal, 5L

L’esperienza del dolore

Incontro pubblico conclusivo. Maurizio Mori dialoga con Beppino Englaro

A conclusione della Summer School, il CeSPeC propone un incontro pubblico dedicato all’esperienza del dolore con un ospite d’eccezione. La cittadinanza è invitata a un dialogo con Beppino Englaro su temi legati alla sofferenza fisica e spirituale, in chiave soggettiva ma anche sociale e politica.


Relatori:


Beppino Englaro (Associazione Per Eluana)

Maurizio Mori (Università di Torino)