youtube

Dettaglio edizione

L’edizione 2020 della Summer School CeSPeC affronterà il problema del rapporto tra religione e sfera pubblica a partire dal concetto di “spiritualità”. Qual è il ruolo giocato dalla prospettiva religiosa nei processi di produzione delle identità individuali e collettive nel mondo contemporaneo? Che ne è del “fedele” nel nostro mondo, dominato dalle nuove forme di comunicazione, di intrattenimento e di lavoro? Come si intreccia questa figura soggettiva con le nuove figure dell’utente, del prosumer, del cittadino globale e digitale? Da un lato sembra che le società contemporanee industrializzate non abbiano più spazio per questa figura: essere “fedeli” o “credenti” oggi appare inattuale, e il discorso circa la vita spirituale degli individui non è più al centro del dibattito pubblico. Al tempo stesso, tuttavia, figure di “credenti” si impongono all’attenzione pubblica: il fondamentalista, innanzitutto, ma anche il visionario, il businessman lungimirante e completamente dedito al proprio lavoro, e dunque devoto a una sorta di “religione economica”. Ma ancora, la nostra società registra ancora forme di vita ascetica, così come modalità di vita in comune tenute insieme da prospettive escatologiche o fideistiche di vario genere. Lo stesso vale per forme di spiritualità sempre nuove, che si intrecciano con la vita contemporanea e danno origine a nuovi stili di vita. Le modalità di persuasione sociale, le figure dei leader carismatici, le forme di collettivismo e numerosi immaginari socio-tecnici legati alla diffusione delle nuove tecnologie sono analizzabili a partire dalla comprensione del significato del “religioso” all’interno della nostra società.

Martedì

15/09

Cuneo ore 15:00

Ex-Mater Amabilis

Sessione seminariale introduttiva

Soggettività e spiritualità nell'era ipermoderna

La prima sessione della scuola avrà l’obiettivo di fornire dei punti di riferimento generali per affrontare gli interventi dei giorni successivi, affrontando il tema focale dell’edizione 2020 dal punto di vista dei suoi fondamenti teoretici e metodologici. Si discuterà dunque del nesso tra soggetto e spiritualità, mostrando il ruolo della religione e della dimensione spirituale nell’epoca contemporanea, soprattutto per quanto riguarda la produzione dell’identità individuale e la formazione di legami comunitari significativi.


Relatori:


Paolo Costa (Fondazione Bruno Kessler)

Glauco Piccione (Università di Genova)

Mercoledì

16/09

Cuneo ore 09:00

Spazio Incontri Fondazione CRC

Prima sessione seminariale

Santi. Modelli di vita nell'epoca del tardo capitalismo

Nella storia della civiltà le figure dei santi hanno costituito dei modelli di vita, formando un bagaglio di storie edificanti dalle quali attingere per trovare consiglio o per creare il proprio percorso esistenziale. Oggi le figure dei santi sono spesso relegate al folklore, e il loro culto rimane vivo nelle tradizioni popolari, che d’altra parte vengono spettacolarizzate sempre più a uso del turismo globale. D’altra parte, la “santità” come modello permane un paradigma centrale per comprendere i processi di formazione individuale e le catene di valori che reggono
lo spazio pubblico. La prima sessione seminariale indagherà questa categoria mostrando il ruolo del modello della santità per l’individuo contemporaneo, ma anche segnalando l’estensione dell’immagine del “santo” a figure secolari appartenenti allo spazio pubblico.


Relatori:


Jenny Ponzo (Università di Torino)

Denise Lombardi (GSRL, Paris)

Mercoledì

16/09

Cuneo ore 14:00

Sede Universitaria Ex-Mater Amabilis

Seconda sessione seminariale

Asceti. Esercizi spirituali e vita iperconnessa

Le pratiche di ascetismo sono tornate al centro del dibattito contemporaneo grazie alle opere di Giorgio Agamben e Peter Sloterdijk, che hanno concentrato l’attenzione sulle forme di vita spirituale ritirata come il monachesimo, ma anche sull’importanza dell’idea di un addestramento rigoroso per la creazione di individui capaci di rivestire i ruoli sociali essenziali al corretto funzionamento dello Stato. In un’epoca secolarizzata l’opzione ascetica appare sempre meno percorsa, eppure è proprio il mondo contemporaneo a fornirci esempi di nuove forme di ascetismo, dalla rinuncia imposta dalle pratiche dietetiche alle forme di addestramento estremo che dominano l’industria dell’intrattenimento.


Relatori:


Antonio Lucci (Forschungsinstitut für Philosophie,Hannover)

Alessandro Carrieri (Università di Torino)

Giovedì

17/09

Cuneo ore 09:00

Spazio Incontri Fondazione CRC

Terza sessione seminariale

Confessori. Dire e custodire la verità nell'era della post-verità

Mentre diventa sempre più difficile riconoscere il vero dal falso, e anzi si registra la perdita d’interesse pubblico per la categoria di “verità”, appare sempre più facile registrare, archiviare e usare i segreti più intimi della vita dei singoli, puntualmente condivisi sul web in modo più o meno consapevole. La “società della trasparenza” impone una retorica di assoluta sincerità, ma al tempo stesso si mostra come una società del sospetto continuo, in cui la nozione di fiducia ha un ruolo sempre meno incisivo. La sessione metterà a tema il rapporto tra soggettività contemporanea, fiducia e verità, mostrando i complessi percorsi della sincerità ma anche l’estensione delle pratiche confessionali ben al di là della cura d’anime tradizionale, secondo un paradigma che trasforma internet in uno strumento di controllo e di conoscenza difficile da controllare e conoscere a sua volta.


Relatori:


Pier Cesare Rivoltella (Università Cattolica di Milano)

Ilaria Biano (Istituto Italiano per gli Studi Storici)

Giovedì

17/09

Cuneo ore 14:00

Spazio Incontri Fondazione CRC

Quarta sessione seminariale

Martiri. Vivere e morire per la fede

La quarta sessione seminariale ha un tema più specificamente antropologico, interrogandosi in particolare sul tema del martirio e della violenza rituale. Il fenomeno del martirio è oggi legato in particolar modo alle forme di estremismo religioso, spesso violente, ma anche alle vittime di violenza discriminatoria in tutto il mondo. Il tema della violenza religiosa si profila così come un accesso alla riflessione sul rapporto tra individuale e collettivo, sull’alterità e sulle diverse modalità della relazione.


Relatori:


Fabio Dei (Università di Pisa)

Beatrice Zerbato (Fondazione Arti Visive Modena)

Venerdì

18/09

Cuneo ore 09:00

Spazio Incontri Fondazione CRC

Quinta sessione seminariale

Profeti. La guida delle anime e la nuova escatologia

La figura del profeta è legata tradizionalmente al rapporto tra religione e temporalità, e dunque alla questione delle origini e della fine. Il mondo contemporaneo, forse liberato in parte dall’immaginario religioso tradizionale, ha sostituito alle immagini apocalittiche nuovi immaginari della fine, immaginari sempre più dilaganti che attingono dalla crisi ecologica come dalle paure e dalle incertezze relative alle nuove tecnologie, offrendo speranze di redenzione o minacce di estinzione a seconda dei casi. L’obiettivo della sessione sarà quello di inquadrare il rapporto che il nostro tempo ha con il futuro, elaborando così un’analisi del rapporto tra previsione e spiritualità.


Relatori:


Gianluca Cuozzo (Università di Torino)

Padre Tiziano Tosolini (Centro Studi Asiatici di Osaka)

Giulia Gottardo (Università di Torino)

Venerdì

18/09

Cuneo ore 15:00

Sede Universitaria Ex-Mater Amabilis

Workshop seminariale

Come definire il lavoro intellettuale?

Il workshop consiste in un seminario ampiamente dialogato a partire dalle ricerche di uno studioso di particolare rilievo nel dibattito italiano e internazionale. Il tema di quest’anno sarà il significato del lavoro intellettuale alla luce degli sviluppi più recenti della società capitalistica. Raffaele Alberto Ventura ha curato una selezione di testi, a partire dai quali gli studenti avvieranno il dibattito con dei loro rilievi critici.


Relatori:


Andrea Osti (Università di Genova)

Raffaele Alberto Ventura (Scrittore e giornalista)

Matilde Liberti (Università di Genova)

Francesco Pisano (Università di Firenze)

Enrico Comes (Università di Torino)

Sabato

19/09

Cuneo ore 10:00

Sede del CeSPeC

Dibattito seminariale conclusivo

Riservato ai soci del CeSPeC